NUOVE COLLABORAZIONI!

Zante Consulting è felice di annunciare l'avvio della partnership con GLOBAL IT SERVICE : traduzioni e Soluzioni Complete per Aprire all'Export.

Zante Consulting è felice di annunciare l'avvio della partnership con REDROB : servizi linguistici.

.

Min.Lavoro: Garanzia Giovani – Protocollo di intesa tra Ministero del Lavoro e Confartigianato

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha siglato un Protocollo di intesa con la ​Confartigianato, finalizzato a individuare azioni concrete che favoriscano l’incontro fra i giovani e le imprese artigiane per sviluppare la cultura dell’artigianato e dell’autoimprenditorialità.

Il Protocollo rientra in un piano di iniziative del Ministero del Lavoro volte a coinvolgere attivamente il mondo imprenditoriale nell’attuazione del Piano nazionale “Garanzia per i giovani”, con l’obiettivo di ampliare le opportunità di lavoro, di inserimento nel mondo produttivo e di qualificazione professionale a favore dei giovani dai 15 ai 29 anni.

Per raggiungere questi obiettivi e promuovere la cultura d’impresa nel settore, Confartigianato ha realizzato il portale www.valorizzati.it, per orientare i giovani sulle opportunità occupazionali relative alle attività artigiane, dai mestieri tradizionali e a quelli più innovativi.

Destinatari principali del portale sono i giovani e gli studenti che troveranno informazioni utili sulle attività artigiane disponibili e potranno conoscere le scuole e i percorsi formativi che preparano ad entrare nel mondo del lavoro, sia come dipendente sia come imprenditore

Dottrina Lavoro: il Jobs Act con gli emendamenti definitivi del Senato

Dottrina Per il Lavoro pubblica la versione del Decreto Legge n. 34/2014 con gli emendamenti definitivi approvati dal Senato nella seduta di mercoledì 7 maggio 2014.

Il documento è suddiviso in due parti: sul lato sinistro è presente il Decreto Legge così come pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 66 del 20 marzo 2014; sul lato destro il Decreto Legge come dovrebbe essere convertito in legge dal Parlamento.

 

 il Decreto Legge n. 34/2014 con gli emendamenti

 la pagina dedicata al Jobs Act

Belle cose…."I briganti del Cerreto"

 

Psr 2014 – 2020: 1 miliardo e 190 milioni per l’agricoltura emiliano-romagnola. Raddoppiano le risorse regionali

Psr 2014 – 2020: 1 miliardo e 190 milioni per l’agricoltura emiliano-romagnola. Raddoppiano le risorse regionali

Un miliardo 190 milioni di euro per l’agricoltura emiliano-romagnola. Sono le risorse in arrivo grazie al nuovo Programma regionale di sviluppo rurale 2014-2020 dopo l’accordo Stato-Regioni dei giorni scorsi. Si tratta di 131 milioni in più rispetto al precedente settennato, oltre che del budget più alto tra le Regioni del centro nord.

Competitività, ambiente, innovazione, salvaguardia del territorio rurale. Ma anche giovani e una riduzione degli adempimenti burocratici. Questi alcuni degli obiettivi del nuovo Psr.

Circa il 44% delle risorse saranno indirizzate ad aumentare la competitività del sistema agricolo e agroalimentare emiliano-romagnolo, attraverso il sostegno, come si è detto, alle aggregazioni di imprese e alle diverse forme di agricoltura organizzata. Alle misure di carattere ambientale e all’agricoltura biologica andranno il 38% delle risorse. Rientrano in questo ambito anche gli interventi per la riduzione dei consumi idrici, il contrasto ai fenomeni di dissesto e di erosione del suolo, la lotta al cambiamento climatico, lo sviluppo delle bioneregie. Altro capitolo importante: il trasferimento della conoscenza e dell’innovazione (8% delle risorse) attraverso i Gruppi operativi per l’innovazione che rappresentano una delle novità della nuova programmazione 2014-2020. Anche in questo caso si tratta di vere e proprie reti di impresa tra aziende agricole, centri di ricerca e di assistenza tecnica.